giovedì 27 febbraio 2014

Mal di primavera o sindrome cambio di stagione come curarsi

Ciao a tutti, oggi vi parlo di una cosa particolare, un problema di salute di cui risentono, in genere, più spesso le donne rispetto agli uomini e che è davvero molto vario e soggettivo.
Il mal di primavera o sindrome da cambio di stagione è una " patologia" che colpisce quelle persone che hanno il metabolismo sensibile o, come si suol dire, l' orologio biologico che risente del tempo metereologico.
Non ne ho mai risentito prima d' ora, e, come vi ho già spiegato, essendo un problema davvero molto soggettivo, non è uguale per ognuno, infatti molti ne soffrono anche in autunno ( altro cambio stagionale che di solito colpisce chi ne risente) oppure i sintomi sono diversi e più lievi/ forti in base al momento di stress che si sta vivendo..insomma ogni volta è una sorpresa!
Quali sono i sintomi? ebbene io ovviamente posso descrivere i miei che sono stati davvero pesanti e debilitanti.
Dapprima ci si sente pesanti, come se si fosse fatto uno sforzo immane e si fosse spesa tutta l' energia disponibile, quindi tutto diventa difficile, anche solo salire le scale...è come se aveste addosso un sacco di cemento.
Il mattino vi alzate stanchi, sentite un peso sul petto che vi toglie l'aria ed avete voglia di piangere per tutto...i suoni arrivano ovattati e la testa gira lievemente, non avete voglia di fare nulla ed in ogni caso non ne avreste la forza.
Aggiungeteci che ho anche problemi veri che mi creano stress psicofisico e la frittata è fatta! Mi sentivo come se ogni cosa bella non mi potesse più toccare, come circondata da tristezza e senso di immobilità.
Mi sono fatta coraggio e sono andata in farmacia, ho spiegato cosa avevo e mi hanno dato due integratori: l' Iperico e la Papaya fermentata...dopo appena ventiquattr' ore..stavo meglio!
Vediamo insieme cosa sono ed a cosa servono:


IPERICO: ( Hypericum perforatum) o Erba di San Giovanni
Pianta officinale con proprietà antidepressive ed antivirali,  è una pianta perenne semisempreverde ben riconoscibile anche quando non è in fioritura perché ha le foglioline che in controluce appaiono bucherellate, in realtà sono piccole vescichette oleose. Ai margini delle foglie sono visibili dei punti neri, strutture ghiandolari contenenti Ipericina tra le sostanze utili nel problema depressivo.
Alcuni studi clinici hanno dimostrato che l'iperico ha un'efficacia paragonabile ad alcuni psicofarmaci nella cura della depressione lieve e moderata grazie all' ipericina, l' iperforina ed all' amentoflavone. Ha anche proprietà battericide ed è indicato in casi di piaghe, ferite ed emorroidi.
Controindicazioni: Non usare in allattamento, se si usano contraccettivi o anticoagulanti per via orale ed in casi di cure per problemi cardiaci. Se presa in dosi elevate può causare fotosensibilità ai raggi UV.
L' oleolito è utile in casi di ferite,eritemi o scottature.

PAPAYA: (carica papaya)
E' una pianta della famiglia delle caricacee, i frutti hanno una consistenza delicata e una forma oblunga e possono essere di color verde, giallo, arancio o rosa, dalla papaia si estrae in medicina la papaina, principio attivo con funzione proteolitica.
La papaina è da taluni considerata un integratore ideale per chi soffre di problemi digestivi, in passato veniva usata come surrogato dei fermenti gastrici.
Inoltre viene utilizzata in prodotti cosmetici per la depilazione avendo il potere di ritardare gradualmente la ricrescita dei peli del corpo.
La papaya fermentata è Papaya Fermentata
un estratto naturale dalle proprietà antiossidanti, ottenuto dalla polverizzazione della papaya  lungamente sottoposta a fermentazione microbica che ne ottimizza il contenuto in antiossidanti.

"Dovrebbe" agire nel lungo termine tutelando le cellule dell'organismo dallo stress ossidativo dei radicali liberi, e favorendo nel contempo la riparazione di quelle già compromesse.
Ad oggi le uniche sperimentazioni valide hanno appurato che nei pazienti diabetici od in quelli con talassemia ha una vera utilità nella riparazione e protezione dei tessuti, per il resto non si sono appurati validi effetti anti età, o antitumorali.
Contiene elevate quantità di potassio, retinolo, acido ascorbico, tocoferoli e licopene. ( Ovvero sali minerali, vitamina A, C, E ed antiossidanti).
Dovrebbe aumentare le difese immunitarie e comportarsi come un integratore in caso di stress fisico.
Non ci sono controindicazioni.


Non voglio fare pubblicità occulta o palese ad un prodotto, ma per correttezza pubblico la foto di ciò che mi hanno dato in farmacia, però credo che la stessa cosa di altra marca non sia diversa ed abbia gli stessi effetti.
A me è stata utile, anche se non sò dirvi se lo è più l' una o l'altra...
Se avete anche voi questo problema, vi consiglio di provare...per me sono stati i 35 euro spesi meglio degli ultimi anni!
Un abbraccio By Anto