martedì 8 maggio 2012

Oleolito di rosa profumata


Questo è il periodo migliore, per strada si vedono cespugli fioriti e profumati di rose e la tentazione può diventare realtà semplicemente raccogliendo due o tre belle rose rosse.
Utilizzi? In realtà le proprietà della rosa si estraggono in acqua, quindi un oleolito ne ha davvero poche, diciamo che si ottiene un olio che aggiunto ad una preparazione può dare un lievissimo profumo di rosa e nulla più, ma se ne abbiamo a disposizione, che siano non trattate e profumate, perchè non farlo?


Preparazione:
Mettete i petali in un barattolo sterillizzato ed asciutto e versateci sopra l'olio scelto ( io ho messo olio di girasole), chiudete e mettete a macerare per 8/ 10 giorni in luogo buio e asciutto.
Non superate i giorni indicati se volete un prodotto valido, perchè i petali possono irrancidire l' olio.
Filtrate e conservate in un barattolo sterile di vetro scuro.
Usato con l'oleolito di lavanda, camomilla e calendula  in una crema, dovrebbe essere un buon prodotto, oppure come olio da massaggio, magari aggiungendoci due gocce di olio essenziale di rosa.
Con i petali potete fare una buona acqua di roseun tonico.
By Anto

Hai un blog, un sito o una pagina facebook? Sapevi che puoi guadagnare seriamente sulla pubblicità che generi? Iscriviti QUI e inizia subito...io l' ho fatto!