martedì 2 aprile 2013

Polpi colorati in pasta di amido di riso


Quattro dei 15  polpi
Ciao a tutti oggi vi spiego e vi mostro i primi lavoretti che ho fatto, ovvero dei simpatici animaletti colorati da incollare sui tappi delle scatole delle bomboniere.
Sono una specie di bomboniera aggiuntiva, e potevo anche non farli, ma a mio figlio piacevano tanto ed io avevo bisogno di iniziare a prendere manualità con la pasta.
Danno un tocco di allegria a bomboniere altrimenti troppo seriose e religiose e sono stati un lavoro che mi ha anche abbastanza soddisfatto.


Ammetto che qualche difetto lo hanno..alcune si sono crepate asciugando, altre non hanno proprio il colore che volevo e colorandole in seguito, sono anche peggiorate...ma per essere il mio primo lavoro, mi piacciono tanto!
Prima di spiegarvi come li ho fatti però vi consiglio di leggere le dritte sulla pasta modellabile a mio avviso importantissime quindi segnatevele.
Ed ora veniamo al lavoretto che ho fatto! E' nato tutto dal fatto che mio figlio ha visto on line alcuni polipi in pasta di mais, che vendevano in un sito e che dire... lo hanno conquistato! Purtroppo mi ha chiesto di farli come aggiunta simpatica alle sue bomboniere...ed io non ho potuto rifiutarmi.
Il soggetto parebbe essere facile, ma ha richiesto ben quattro ore per dare forma a quindici  pezzi ed altrettante poi, dopo l'asciugatura, per i decori e la protezione.
Comunque tutto sommato sono usciti carinissimi..a voi i giudizi!
Il polpo giallo e dipinto

Preparazione:
Avendo cura di misurare ad occhio quanta pasta mi sarebbe servita, ne ho preso circa 300-350 gr bianca e l'ho divisa in quattro parti.
Ho colorato i quattro panetti nei colori primari, azzurro, verde, rosso (che diventa rosa) e giallo e mi sono preparata alla manipolazione.
Con la pasta di ogni colore ho fatto quattro palline, grandi indicativamente come una pallina da golf ed ho creato le sei zampe per ogni pallina, facendo dei salamini assottigliati a punta da un lato e schiacciati a paletta dall'altro tutti  spessi più o meno come dei grissini sottili.
Ho assemblato ogni creaturina creando in sostanza un nido con le zampe e ponendo al centro una goccia di colla e poi  la testa.
Il polpo rosa
Ho poi creato, usando il tappo di una penna, gli incavi degli occhi e la forma delle bocche, dando diversi aspetti ai sorrisi.
Con la pasta bianca ho creato delle palline piccolissime più o meno le dimensioni di un pisellino, che una volta asciutte diventeranno gli occhioni dei polipetti.
Ho fatto asciugare il tutto su un vassoio posto sull' armadio per quarantottore, poi ho iniziato il lavoro finale, ovvero i decori.
In questo caso dopo aver incollato gli occhietti sulle teste, usando la colla vinilica, ho disegnato con un pennarello indelebile nero, le pupille..facendo sì che ogni polipetto avesse uno sguardo diverso e con i pennellini a punta ho anche decorato le zampette.
Alcuni li ho dipinti con gli acrilici all' acqua per coprire le crepette, ma come ho già detto non escono bene..quindi eviterei e mi terrei le crepe che alla fine si noteno meno.
Infine ho spruzzato la vernice satinata trasparente per proteggerli dalla polvere.
Spero che vi piacciano...io li trovo simpaticissimi.
Voi che dite? aspetto commenti!
Un abbraccio by Anto