martedì 4 giugno 2013

Concreta oleosa di rosa antica e di Neroli e Pitosporo

Eccomi con un' altra infornata di  "Concreta oleosa" ovvero essenza ricavata col metodo olio e alcool, con altri due tipi di fiore.
Arancio a sinistra e Pitosporo a destra

Questa volta ho usato rosa, fiore d'arancio e fiori di Pitosporo.
Sono quasi certa che il Pitosporo ed il fiore d' arancio non abbiano altra qualità se non il profumo, mentre per la rosa, probabilmente qualche qualità cosmetica c'è, ma devo dirvi che la mia scelta questa volta è stata dettata dal naso.

Stamattina sono uscita ed ho lasciato che fossero i profumi a guidarmi nella raccolta, purtroppo sia i fiori di arancio che il pitosporo erano quasi finiti, quindi ne ho raccolti davvero pochissimi e li userò insieme, perchè il loro profumo si assomiglia.
petali di rosa in olio
La rosa invece mi ha attratto a sè emanando un profumo antico, e per fortuna ne ho potuta raccogliere un pò così ne ho fatto un barattolo decente.
Già che c'ero ho raccolto nuovamente il gelsomino e la ginestra ( ce ne sono quantità industriali sulle colline dietro casa mia), ed ho rifatto altri due barattoli anche della loro concreta, non si sa mai che esca bene ed avere essenze in casa serve sempre!
Per la preparazione vi rimando al post precedente sulla preparazione della "Concreta di Gelsomino e Cytisum ( Ginestra)".
Due parole però le devo spendere sui profumi in questione.
Premettendo che ognuno di noi percepisce gli odori in maniera differente e che quello che piace a me potrebbe disgustare un' altro, vi riporto le sensazioni e le somiglianze percepite dai fiori freschi, così da darvi un' idea sulle essenze ed ovviamente mi aspetto pareri e consigli anche da voi!
da sinistra: rosa, neroli e pit, ginestra e davanti gelsomino.














Gelsomino Jasmin: ha un  profumo fresco e fiorito, lo trovo delicato.
Cytisus Scoparius Ginestra: ha un profumo inebriante, dolce ed elegante.
Fiore d'arancio Neroli: ha un profumo dolce e persistente.
Pitosforum Pitosporo: simile al neroli ma lievemente meno dolce e più acidulo.
Rosa ( non sò dirvi quale varietà sia, è rosa antico ad alberello) antica: profumo di pulito, di saponetta alle rose dei tempi antichi, non è dolcissimo e non assomiglia al profumo di the.


Mi piacciono tutti tantissimo, e devo proprio dirvelo che la Ginestra mi ha conquistato, il suo profumo è persistente ed inebria...sembra magnolia ma più dolce, io non amo i profumi troppo dolci, ma adoro il cocco e la vaniglia e mi piace il glicine quindi ad ogni naso il suo profumo!
Aspetto i vostri pareri suoi profumi e su come li sentite voi!

AGGIORNAMENTO DOPO MACERAZIONE OLI:
Purtroppo devo constatare che il gelsomino non è adatto a questo tipo di lavorazione, infatti anche questo oleolito come l'altro puzzava di rancido...peccato!
Invece quello di Neroli ( fiore d'arancio ) e Pitisporo e quello di Rosa antica profumavano, quindi li ho filtrati ed ho aggiunto l'alcool...Speriamo bene!
Un abbraccio
By Anto